Come conservare l’Olio di Oliva al meglio

conserva l'olio di oliva al meglio

L’olio di oliva è un ingrediente fondamentale nelle nostre cucine. Vediamo insieme quale è il modo migliore per conservarlo e portarlo ad avere lunga vita. L’olio di oliva non migliora invecchiando, piuttosto peggiora con il passare del tempo. Il principale scopo è evitare che si irrancidisca ma anche evitare naturalmente che perda le sue grandi proprietà nutritive, organolettiche, il suo sapore e gli aromi tipici. Se conservati nella maniera corretta infatti, certi oli possono durare anche un anno.
Tra le diverse tipologie di olio  quello extravergine ha un’acidità più bassa e si degrada più lentamente.

Vediamo cinque semplici consigli per conservare il nostro amato Olio:

  • Scegli un luogo di conservazione lontano da fonti di calore, aria e luce perchè questi fattori influenzano negativamente l’olio. Possono causare un’ossidazione maggiore, facendolo irrancidire.
  • Conserva l’olio in un posto fresco e buio. La migliore temperatura di conservazione è 14 gradi sino ad un massimo di 21 gradi.
  • Metti l’olio in una bottiglia di vetro scuro o opaco, oppure in una latta d’acciaio. E’ consigliabile evitare la plastica perchè il pvc potrebbe essere assorbito dall’olio.
  • Assicurati che il contenitore abbia il coperchio ben chiuso.
  • Prima di riutilizzarli sgrassa e pulisci con cura i contenitori per evitare che residui e depositi di vecchi prodotti ammuffiscano o irrancidiscano conferendo cattivi odori anche a oli nuovi.

 

Proteggi e conserva l’oro giallo nel miglior modo. Segui i consigli di Olio Ramella.